2015CongressPerpignan-01

Circolare Informativa di Alessandro Salarolo, VicePresidente Ceuco per l’Italia

Il Congreso CEUCO a Perpignan (Francia) 2015

Sono passati quasi due mesi dal magnifico Congresso di Perpginan, e continuano ad arrivare complimenti per i grandi eventi organizzati molto bene ed in cui abbiamo trascorso tre giorni indimenticabili con i nostri amici francesi.
All’incirca 650 persone, un totale di 104 Confraternite presenti e dieci paesi rappresentati, abbiamo inoltre dato il benvenuto alla Svizzera che era presente per la prima volta ad un evento così importante.
Erano presenti rappresentanti di varie istituzioni: il Presidente della Regione Languedoc-Rousillon ed autorità di altre regioni francesi, il Sindaco della città di Perpignan, il Direttore Generale regionale di Euro-Toques ed il Direttore Generale delle Imprese del Ministero di Hacienda; CEUCO ha raggiunto un livello molto rilevante nel seno del paese che rappresenta, alla grande, la gastronomía mondiale.
Proprio il Direttore del Palazzo dei Congressi di Perpignan si è complimentato dicendoci che era molto tempo che non vedeva un evento di tale portata e professionalità.

La presenza italiana era numerosa arrivando a 100 persone componenti le varie Confraternite.
Una trentina i prodotti presentati e fatti degustare nella grande sala del Palazzo dei Congressi (circa 3000 mq) assieme ad una variopinta, squisita e saporitissima presentazione di tutte le eccellenze europee (spagnole, portoghesi, francesi, belghe, ungheresi, greche, macaensi, svizzere ecc.).
La Confraternita della Vite e del Vino di Trento ha portato in degustazione i meravigliosi vini del “Gruppo Mezzocorona” Rotari, Castel Firmian, Nosiola, la Confraternita Enogastronomica Veronese del Boncuciar con i vini Amarone, Recioto, Valpolicella Superiore e Ripasso della Cantina della Valpantena, con i Tortellini del Pastificio Avesani e con il riso semilavorato Vialone Nano dell’Azienda Agricola Bragantini, la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina con degustazioni dello squisito “baccalà”, il Circolo della Rovere di Savona “Esperti in Enogastronomia” con i preziosi vini della Cantina Lunae: Vermentino Colli di Luni, Albarola, Mea Rosa e Pigato della Riviera ligure di Ponente, la Confraternita del Raboso Piave anche lei presentando i prodotti trevigiani, tra cui l’ottimo “Raboso”, il Manzoni bianco, il Carmenère veramente preziosi. E’ da notare che tutti i prodotti presentati dalle succitate Confraternite sono stati negli anni precedenti, premiati con i Premi Aurum per l’Eccellenza Enogastronomica Europea e questo dà lustro al grande lavoro svolto nella “famiglia” CEUCO.
Tra tante Confraternite con tradizioni ultradecennali, merita giusto risalto la: “Confraternita dei Fasoi in Salsa col Busoeà Forte de Bassan” che, seppur di recente fondazione, ha presentato un piatto tradizionale della Cucina Povera Vicentina, appunto i “fasoi in salsa col busoeà forte di Bassano”. Una ricetta che nei tempi ha dato colore alle tavole venete, composta da prodotti “poveri” del territorio: fagioli Lamon ed il biscotto dolce-salato il Busoeà che con il suo sapore speziato dava un tocco particolare.
Oltre al Magistero dei Bruscitti da Busti Grandi, confraternita ombsrda di antiche tradizioni, l’Italia ha presentato nell’Assemblea Generale in Leucate, le due Confraternite di Ancona che hanno aderito alla CEUCO nel 2015: “Accademia del Pesce Azzurro di Senigallia e l’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana, di Ancona ed a cui rinnoviamo il “Benvenute”!
Momenti speciali li abbiamo passati anche nelle gite effettuate per conoscere Perpignan e la parte catalana della Francia: la visita a Narbonne con la sua splendida Cattedrale di Saint Marie de Fontfroide e Carcassonne con il meraviglioso castello Comtal e la Basilica di San Nazario degustando, in siti storici, piatti tradizionali preparati dalle Confraternite francesi, la visita alla città di Leucate ed alla Cantina Byrr, produttrice di vini da aperitivo ed in cui si trova la botte in rovere più grande del mondo, 1.500.000 litri di capienza, la degustazione delle speciali Ostriche, del Cassoulet, accompagnati dai vini di Leucate, Fitou, Gard e l’Herault.
Indimenticabili momento trascorsi insieme nella Grande Famiglia CEUCO e che sicuramente ripeteremo nel prossimo Congresso.
In apertura del Congresso, il nostro Presidente Carlos Martín Cosme, prima di dare il via agli Atti, prende la parola ed in modo commosso si è rivolto alla platea dell’Auditorio esprimendo le condoglianze per gli eventi nefasti successi una settimana prima in Parigi. Un minuto di silenzio e l’intonazione, da parte di tutti gli astanti, dell’inno della “Marsigliese” che contagiò tutti in un abbraccio di fratellanza, caratteristico delle confraternite enogastronomiche e con la forza dell’amicizia che ci aiuta ad andaré avanti in questo progetto tanto bello e familiare europeo che si chiama: CEUCO.

Aurum 2015
Ed arrivò il momento stellare, la consegna dei premi AURUM (Europa-Excellence-Enogastronomic). All’Italia è toccato uno di questi grandi riconoscimenti, per la Cantina della Liguria LVNAE, la targa in cristallo l’ha ritirata il Cavaliere Paolo Bosoni, titolare della cantina storica e familiare, con tradizione centenaria.